CLAAS ha annunciato l’arrivo di una nuova serie di caratteristiche e funzionalità per le trince caricatrici della serie JAGUAR 900, legate soprattutto all’unità di alimentazione, al corncracker e al sistema di dosaggio degli additivi per insilati. Una serie di novità che non riguarderanno soltanto il mezzo pesante targato CLAAS, ma anche gli accessori di testate ORBIS e PICK UP.

La novità più significativa per la serie JAGUAR 900 è l’ampliamento delle opzioni per la trasmissione dell’attrezzatura frontale. Oltre all’azionamento interamente meccanico e all’azionamento variabile per gli attrezzi frontali per mais ORBIS e per il PICK UP, è ora possibile per i clienti specificare un doppio azionamento idraulico che offre particolari vantaggi quando si lavora con il PICK UP.

CLAAS JAGUAR 900, con la nuova trasmissione per la testata a beneficiarne è la produttività

Con questa opzione, la coclea di aspirazione continua ad essere azionata tramite l’attacco rapido e può regolare la sua velocità in funzione della lunghezza di taglio; il raccoglitore, invece, è dotato di un nuovissimo azionamento idraulico che gli permette di essere azionato con regolazione della velocità variabile indipendentemente dalla coclea.

L’obiettivo principale della possibilità di variare la velocità del raccoglitore è quello di permettergli di adattarsi automaticamente al terreno, quindi più la velocità di avanzamento è elevata, più la velocità di raccolta aumenterà in modo corrispondente. I vantaggi importanti associati a questa funzionalità comprendono un’azione di raccolta efficiente a tutte le velocità del terreno con un’usura estremamente ridotta; se la velocità di raccolta o la lunghezza di taglio impostata vengono modificate, le velocità di rotazione della coclea e del raccoglitore vengono adattate automaticamente alle condizioni prevalenti.

MCC MAX, arriva un nuovo rivestimento anti-usura

Un nuovo rivestimento resistente all’usura è disponibile per il MULTI CROP CRACKER MAX. Il rivestimento BusaCLAD permette di quadruplicare la durata di vita. Nei test sul campo, le unità MCC MAX CRACKER con rivestimento BusaCLAD sono state finora in grado di lavorare oltre 3.100 ettari di mais, con alcune unità che stanno entrando nella loro quarta stagione.

L’eccezionale resistenza all’usura non solo riduce significativamente i costi effettivi di manutenzione, ma anche i tempi di allestimento. Sia gli agricoltori che i contoterzisti possono contare sui 30 segmenti ad anello della MCC MAX per garantire una lavorazione affidabile della granella e delle piante per diverse campagne. Il design dell’MCC MAX consente il funzionamento su una gamma estremamente ampia di lunghezze di taglio e lavora il raccolto non solo con l’attrito e la frantumazione, ma anche con forze di taglio e di cesoiamento.

CLAAS JAGUAR 900, arriva una nuova applicazione per additivi e l’iniezione di acqua

Gli agricoltori e i contoterzisti fanno sempre più affidamento sugli additivi per l’insilamento quando devono affrontare elevati livelli di sostanza secca nel raccolto dell’erba. Per semplificare la preparazione del dosaggio per il sistema di additivi per insilati ex fabbrica, CLAAS ha sviluppato una pratica app. Questa aiuta l’operatore a trovare il dosaggio appropriato e l’impostazione corretta sulla base del raccolto, della resa e delle informazioni fornite dal produttore dell’additivo per insilati. In questo modo è possibile evitare sia il sottodosaggio che l’eccesso di dosaggio del prezioso additivo per insilati.

Un’altra novità per la JAGUAR 900 è un sistema di iniezione d’acqua per condizioni di raccolta molto difficili, come l’erba con un contenuto di zucchero molto elevato o l’erba medica. Questo sistema inietta automaticamente acqua nell’unità di alimentazione, nell’area della piastra di guida, nell’acceleratore e nello scivolo di scarico quando non c’è flusso di raccolto – ad esempio a fine campo o durante il cambio del rimorchio per il foraggio. Questa misura efficace aiuta a prevenire l’accumulo di materiale nel percorso del flusso del raccolto e a mantenere pulito e preciso il sensore della sostanza secca o il sensore NIR.

In primo piano

JCB, non solo telescopici: ecco le gamme AGRI

Insieme a Giuseppe Secchi, specialista di prodotto marketing di JCB, abbiamo fatto il punto sulle gamme Agri del brand inglese. Così versatili da essere foriere di non poche sorprese, anche grazie alla combinazione di allestimenti personalizzati e ingegnosità delle imprese locali

Articoli correlati

JCB, non solo telescopici: ecco le gamme AGRI

Insieme a Giuseppe Secchi, specialista di prodotto marketing di JCB, abbiamo fatto il punto sulle gamme Agri del brand inglese. Così versatili da essere foriere di non poche sorprese, anche grazie alla combinazione di allestimenti personalizzati e ingegnosità delle imprese locali