Il colosso indiano degli pneumatici BKT, in vista dell’arrivo dei mesi più caldi dell’anno, ha fatto il punto sulla sua offerta di pneumatici dedicati ai sistemi l’irrigazione a pivot dei campi. L’idratazione del suolo, soprattutto nel periodo estivi, è più che mai cruciale: il sistema di irrigazione più idoneo e i giusti strumenti possono davvero fare la differenza nella gestione dell’azienda agricola e delle sue colture.

Irrigazione a pivot, un mosaico variegato

Tra i diversi metodi di irrigazione, sicuramente spicca quello per aspersione che prevede la distribuzione dell’acqua sulle colture tramite irrigatori che simulano le precipitazioni con ridotti consumi energetici. Questo tipo di irrigazione viene gestita con impianti ranger, ovvero sistemi lineari particolarmente indicati per irrigare campi di forma quadrata e rettangolare, e con pivot, sistemi caratterizzati dal movimento circolare dell’impianto di irrigazione attorno a un punto fisso.

Diffusi principalmente laddove sono praticate colture estensive, come il mais e la soia, i pivot sono composti da una torre di sostegno piramidale posta a un’estremità delle campate che integra l’alimentazione idraulica dell’impianto. Si tratta inoltre di sistemi mobili equipaggiati con speciali e appositi pneumatici che garantiscono la corretta movibilità dell’impianto: ecco perché la scelta degli equipaggiamenti per questa applicazione risulta quindi fondamentale per garantire la giusta idratazione del suolo.

Le proposte BKT

Gli pneumatici adatti ai pivot devono prima di tutto garantire una buona capacità trattiva sui terreni umidi: ciò significa assicurare un buon ingranamento del terreno e di conseguenza una buona proprietà di autopulitura. Flessibilità e versatilità sono altre due caratteristiche imprescindibili per gli pneumatici destinati a questa applicazione, che devono offrire buone performance negli eventuali spostamenti su strada, durante il trasporto degli equipaggiamenti utilizzati per l’irrigazione.

Per rispondere a queste sfide, BKT ha messo a punto delle soluzioni sviluppate proprio per equipaggiare gli irrigatori a pivot. Per questa applicazione BKT propone una linea radiale e due linee convenzionali. In comune questi pneumatici hanno un’ottima proprietà di autopulitura, grazie alla specifica carcassa progettata per aumentare le capacità trattive e per migliorare il comportamento su strada durante gli eventuali spostamenti delle attrezzature. Apre la gamma AGRIMAX RI 818, radiale attualmente disponibile nelle due misure 280/85 R 24 e 320/85 R 38 che è stato realizzato con un battistrada che risponde a tutte le richieste di trazione in ogni condizione e autopulitura.

Stesse funzioni anche per TR 117, pneumatico convenzionale specifico per le applicazioni di irrigazione con pivot centrale, disponibile in ben quattro misure: 11.2 – 24, 13.6 – 24, 14.9 – 24 e 11.2 – 38. TR 118 è stato invece sviluppato appositamente per le macchine irroratrici. Oltre ad assicurare un’elevata trazione, questo pneumatico si distingue per il ciclo di vita prolungato, reso possibile dalla carcassa super resistente contenente uno strato di elementi rinforzanti.

È disponibile nella misura 14.9 – 24. BKT è costantemente al lavoro per sviluppare soluzioni che garantiscano il benessere del suolo in tutte le condizioni, anche e soprattutto in estate. Ogni fase della lavorazione agricola è importante, così come ogni macchinario perchè tutto ha un impatto sul suolo che va protetto nel migliore modo possibile.

In primo piano

Articoli correlati

Alliance 363 VF, un nuovo pneumatico per le colture con filari

Yokohama Off-Highway Tyres, il colosso nato dalla fusione dei vari brand del marchio (originariamente separati) cala un altro asso nel mondo degli pneumatici agricoli. E lo fa scendendo in campo per le colture con filari, attraverso lo sviluppo dell’Alliance 363 VF, una gamma completa di pneum...