Un’espansione tecnologica all’insegna dell’internazionalizzazione: potrebbe essere letta in questo modo l’integrazione delle portafoglio di prodotti 4.0 di xFarm Technologies con quelli offerti a Greenfield Technologies (Spagna) e SpaceSense (Francia), due importanti realtà europee attive nel segmento dell’agritech.

L’intento dell’azienda tech, da anni in prima linea per la digitalizzazione del settore primario, è quello di consolidarsi come punto di riferimento nei settori chiave dell’agricoltura rigenerativa e dell’intelligenza artificiale geospaziale. Attualmente xFarm Technologies, tech company leader nella digitalizzazione dell’agricoltura, ogni giorno supporta 340.000 aziende agricole insieme a un ecosistema di oltre cento grandi realtà su una superficie di quattro milioni di ettari tracciati.

Nello specifico, Greenfield Technologies, azienda con quartier generale a Badajoz, è specializzata nella caratterizzazione del suolo per ottimizzare la gestione delle colture, rendendole più sostenibili e resilienti. Dal canto suo, SpaceSense, azienda pionieristica con sede a Parigi che fornisce servizi di Climate Intelligence, utilizza dati satellitari e intelligenza artificiale per aiutare le aziende e le organizzazioni a eseguire analisi di sostenibilità migliori e su larga scala, permettendo azioni come il carbon monitoring su vaste aree.

Potrebbe interessarti

xFarm, una vocazione sempre più internazionale

Queste due operazioni imprimono una netta accelerazione alla traiettoria internazionale che xFarm Technologies ha intrapreso negli ultimi due anni, prima attraverso una presenza nella penisola iberica, poi in Francia, Germania e Polonia. Un’espansione che, d’ora in poi, potrà contare sulle competenze di un team ancora più ampio, internazionale e specializzato.

«Attraverso queste due operazioni con player di eccellenza, attivi non solo in due Paesi chiave per l’agricoltura europea ma anche in altre aree del mondo, vogliamo potenziare il nostro posizionamento su agricoltura rigenerativa e intelligenza artificiale geospaziale, rafforzandoci su scala paneuropea per creare nuovo valore e dare un contributo a 360° all’agroalimentare globale», dichiara Matteo Vanotti, CEO di xFarm Technologies.

«Tramite la grande complementarità tecnologica e di competenze tra xFarm Technologies e i team di SpaceSense e Greenfield Technologies, lavoreremo per mettere a disposizione dei nostri clienti nuovi servizi legati alla Climate Intelligence e al supporto agronomico basato sull’Intelligenza Artificiale. L’obiettivo, insieme al nostro ecosistema di partner, rimane quello di accompagnare le aziende agricole di tutto il mondo nella transizione digitale verso un’agricoltura più sostenibile e resiliente».

«Questa partnership evidenzia la nostra complementarità, sia nelle soluzioni che nei mercati, rafforzando la nostra capacità di portare avanti la volontà condivisa di appoggiare il settore agroalimentare. In questo modo, aumenteremo la capacità di migliorare le nostre soluzioni», come «la caratterizzazione del suolo agricolo e il supporto per colture importanti per la regione mediterranea», ha commentato Miguel Córdoba, CEO di Greenfield Technologies.

Gli ha fatto eco Jyotsna Budideti, CEO di SpaceSense: «Unendo il know-how di SpaceSense nell’intelligenza artificiale geospaziale con l’eccellenza delle competenze per l’agritech di xFarm Technologies, puntiamo a rafforzare i nostri servizi di Climate Intelligence per appoggiare gli agricoltori di tutto il mondo».

In primo piano

Nobili, ventata di novità a Enovitis 2024

Diserbatrici, trince pacciamatrici e irroratrici: Nobili cala il tris di novità in occasione di Enovitis, la fiera itinerante dedicata ai macchinari per il vigneto. Focus su OTF PLUS della gamma VENTIS

Articoli correlati