Le recenti defezioni di alcuni dei più importanti produttori di macchinari agricoli non lasciavano presagire nulla di buono. E alla fine la conferma è arrivata direttamente dagli organizzatori: Agritechnica, la kermesse biennale dedicata alla meccanizzazione agricola, è stata posticipata al 2022. Originariamente prevista per il prossimo novembre 2021 presso la Fiera di Hannover, l’appuntamento è stato posticipato direttamente al prossimo anno, più precisamente dal 27 febbraio al 5 marzo 2022.

La sofferta decisione è stata presa e comunicata direttamente da DLG (la Società Agricola Tedesca) in accordo con la VDMA Agricultural Machinery Association e il Comitato consultivo degli espositori di Agritechnica. Alla base delle motivazioni, simili a quelle già addotte da altri attori del settore, l’incertezza causata dal perdurare della crisi pandemica, ancora lontana dall’essere risolta, e dall’avvio delle varie campagne vaccinali nazionali, non ancora decollate (soprattutto in Europa).

Agritechnica, la posticipazione resa necessaria dall’incertezza pandemica

Con la posticipazione di quattro mesi di Agritechnica l’obiettivo degli organizzatori è quello di porre le condizioni ideali affinché i produttori di macchinari agricoli e gli espositori possano pianificare per tempo gli stand e gli eventi, in linea dunque con le misure di sicurezza previste.

“Come fiera leader a livello mondiale, Agritechnica è il punto d’incontro dell’intero settore della meccanizzazione agricola, nonché una piattaforma commerciale internazionale di primo piano. Per far sì che espositori, visitatori e partner commerciali possano di nuovo incontrarsi è di fondamentale importanza portare avanti la campagna vaccinale e i test di massa che vengono portati avanti in Germania, in Europa e nel mondo. La nostra priorità è quella di offrire agli espositori e ai visitatori certezza nella pianificazione, ma la situazione attuale non lo permette”, ha commentato Reinhard Grandke, Chief Executive Officer di DLG. “Siamo convinti che entro la fine dell’estate – termine ultimo per l’iscrizione degli espositori alla Agritechnica 2022 – saremo in grado di fornire ai nostri espositori e visitatori la sicurezza ideale per una giusta pianificazione dell’evento”, ha poi aggiunto

“Per molti anni abbiamo apprezzato Agritechnica come l’eccezionale forza trainante dell’innovazione nell’industria delle macchine agricole. In nessun altro luogo come questo possiamo sperimentare le nuove tecnologie per la produzione di colture con una tale attenzione e precisione. Per noi, Agritechnica rappresenta la piattaforma ideale per comunicare le novità del mondo agromeccanico, perché rende tangibili i passi che il settore intraprenderà nel futuro. Non vediamo l’ora che arrivi la prossima fiera nel marzo 2022”, ha commentato Christoph Gröblinghoff, presidente del CdA di AGCO/Fendt

Agritechnica tornerà nel quartiere fieristico di Hannover, in Germania, dal 27 febbraio al 5 marzo 2022 e offrirà ai suoi visitatori un ampio programma espositivo e tecnico su argomenti di interesse attuale per le macchine agricole internazionali e la produzione di colture. Inoltre, da novembre 2021, la piattaforma digitale di DLG accompagnerà visitatori ed espositori offrendo un ricco programma professionale e tecnico, nel solco di quel tanto agognato networking messo in pausa dal Covid-19.

In primo piano

Merlo e Pontina Trattori. Un riferimento sicuro.

Merlo e Pontina Trattori collaborano ormai da oltre 15 anni con una diffusione capillare sul territorio laziale. Un rapporto di reciproca fiducia al servizio dell’Agro Pontino, una delle zone a vocazione agricola più interessanti del nostro paese. La particolare genesi storica di questa piana ...

Articoli correlati