CNH Industrial ha annunciato oggi la propria partecipazione come partner aziendale al progetto 5G Open Innovation Lab (“5GOILab”), un ecosistema globale di grandi imprese, esponenti del mondo accademico e istituti governativi, che si propone di promuovere l’adozione delle tecnologie 5G e l’innovazione in questo ramo.

«Siamo incredibilmente entusiasti di aderire al 5G Open Innovation Lab come primo partner di settore nel campo dell’agricoltura di precisione. Questa piattaforma esclusiva ci permette di collaborare con startup innovative e di confrontarci con menti brillanti che lavorano su tecnologie 5G che rivoluzioneranno il settore agricolo», ha dichiarato Scott Wine, Chief Executive Officer del Gruppo Automotive. «Questa partnership sottolinea il nostro impegno a migliorare in modo decisivo il nostro portafoglio di soluzioni nel campo dell’agricoltura di precisione attraverso lo sviluppo di nuove tecnologie digitali connesse, che permettano ai nostri clienti di esprimere al massimo il vero potenziale insito nelle loro aziende».

CNH Industrial, nel mirino le soluzioni digitali per l’agricoltura

«Estendere la connettività nelle aree rurali è la premessa fondamentale per consentire l’adozione di numerose tecnologie digitali e siamo entusiasti di come la connettività migliorerà l’esperienza dell’utente per i nostri clienti e concessionari Case IH e New Holland. Le nuove soluzioni digitali aiutano ad aumentare la resa delle colture riducendo i costi dei fattori produttivi attraverso una loro applicazione più mirata, a guidare con precisione le attrezzature nel campo seguendo un tracciato di guida prestabilito, a sfruttare meglio le potenzialità della manutenzione predittiva e a collegare in modalità wireless il campo e l’ufficio», ha spiegato Parag Garg, Chief Digital Officer di CNH Industrial.

«Queste tecnologie digitali non solo migliorano la produttività e la redditività di un’azienda agricola, ma promuovono anche soluzioni più sostenibili e la gestione responsabile dell’ambiente. Le soluzioni 5G e l’edge computing forniscono l’infrastruttura necessaria per accelerare lo sviluppo di soluzioni applicabili al mondo reale che proiettano il nostro business a livelli ancora più alti e offrono strumenti più potenti ai nostri clienti. Siamo entusiasti di condurre congiuntamente dei progetti pilota sulla connettività rurale e sull’edge computing, che si tradurranno in vantaggi sia per i nostri clienti Case IH e New Holland sia per i rispettivi concessionari».

Gli sviluppi della tecnologia 5G

Il 5G Open Innovation Lab ha recentemente lanciato il suo primo laboratorio sul campo per lo sviluppo di applicazioni nel settore agricolo con accesso dedicato a una rete privata 5G LTE in CBRS (Citizens Broadband Radio Service, un’ampia banda di trasmissione radio negli Stati Uniti) e a una piattaforma di edge computing che servirà a CNH Industrial come piattaforma di collaudo dinamica per testare soluzioni nell’ambito dell’agricoltura digitale per i propri clienti.

Il 5G Open Innovation Lab seleziona due volte l’anno, in primavera e in autunno, da 15 a 20 aziende partner, invitate a unirsi all’ecosistema e a partecipare al suo programma di 12 settimane. Durante questo periodo, le aziende aderenti lavorano a stretto contatto con i partner fondatori e corporate per accelerare le opportunità di monetizzazione della tecnologia 5G, dell’edge computing e di altri casi d’uso e soluzioni in svariati settori a livello globale.

In primo piano

JCB, non solo telescopici: ecco le gamme AGRI

Insieme a Giuseppe Secchi, specialista di prodotto marketing di JCB, abbiamo fatto il punto sulle gamme Agri del brand inglese. Così versatili da essere foriere di non poche sorprese, anche grazie alla combinazione di allestimenti personalizzati e ingegnosità delle imprese locali

Articoli correlati