kubota 1200x120

Fendt si aggiudica il Premio Industria 4.0 nella sezione “Smart Production” 2020. Premiato il centro di produzione delle cabine

Fendt, l’azienda tedesca di trattori e macchine agricole parte del colosso americano AGCO, ha segnato un altro importante traguardo in ottica agricoltura 4.0. Il suo centro di competenza per la produzione di cabine di Asbach-Bäumenheim ha ricevuto infatti il prestigioso premio “Smart Production” 2020 di Industria 4.0 per i suoi progetti di digitalizzazione e per i processi di integrazione 4.0, consegnato annualmente dall’agenzia di consulenza gestionale ROI-EFESO a tutte quelle aziende che si sono contraddistinte in progetti pioneristici nel campo della Smart Factory e della Smart Supply Chain. In questa edizione per prima volta hanno preso parte alla premiazione anche candidati internazionali, oltre alle aziende provenienti dalle regioni di lingua tedesca.

Fendt

Fendt, la produzione nel solco dell’industria 4.0

Presso il centro AGCO/Fendt di Asbach-Bäumenheim, cabine e cofani vengono prodotti per Fendt. La produzione combina un’organizzazione aziendale agile con un’infrastruttura all’avanguardia dal punto di vista tecnologico. Proprio per questo è stato introdotto uno “spazio di lavoro digitale” per i dipendenti, che include ad esempio processi digitalizzati tramite tablet e l’installazione di schermi lungo la linea di montaggio.

“Il premio mostra che, oltre ad un eccezionale lavoro di sviluppo, Fendt si dimostra una figura leader anche nella produzione di macchine agricole e sa mantenere il suo ruolo chiave pure nella comparazione con protagonisti internazionali”, ha esordito Ekkehart Gläser, Direttore della Produzione AGCO/Fendt. “Grazie alle più moderne strutture manifatturiere e produttive, ai processi innovativi e ai dipendenti con una forte motivazione al raggiungimento di risultati di alto livello, Fendt è riuscita a dotarsi di un sistema produttivo agile ed estremamente efficiente. Tale flessibilità costituisce un requisito basilare per diventare un’impresa di successo all’interno di mercati altamente volatili come quello dell’industria di macchine agricole”.

Fendt

(da sinistra) Prof. Dr. Werner Bick (Senior Partner a ROI-EFESO e membro della giuria) con Thorsten Miethe (Direttore di Stabilimento di Asbach-Bäumenheim) e Ekkehart Gläser (Vicepresidente e Direttore di Produzione AGCO/Fendt) di fronte allo stabilimento di Asbach-Bäumenheim.

Un nuovo approccio di gestione, digitale e agile

Grazie all’adozione di tecniche digitali innovative i problemi legati alla leggibilità di testi scritti a mano sono risolti e viene data la possibilità di rilevare problematiche insorte o entrate difettose senza dover essere materialmente presenti sul luogo. Le soluzioni digitali promuovono una più agevole esecuzione dei vari stadi di lavoro, migliorano la documentazione e offrono una maggiore flessibilità nel caso di cambi di prodotto. Una gestione di progetto agile e supportata a livello digitale consente quindi una strategia di digitalizzazione all’interno degli impianti di Asbach-Bäumenheim.

“Un fattore chiave del successo della nostra strategia di digitalizzazione – ha concluso Thorsten Miethe, Responsabile dello stabilimento di Asbach-Bäumenheim – si fonda su una visione innovativa della leadership, che rende possibili soluzioni creative e innovative. Abbiamo inoltre aumentato la trasparenza e la velocità di implementazione dei nostri progetti ad un nuovo livello attraverso un approccio di gestione progettuale digitale e agile. Il premio rappresenta un’ulteriore conferma del nostro operato e ci spinge ad essere ancora più motivati per i prossimi stadi di sviluppo”.

2021-01-18T16:33:06+01:0018 Gennaio 2021|Categorie: AGRICOLTURA 4.0|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio