Proseguono gli sforzi dei brand del gruppo CNH Industrial per la digitalizzazione dell’agricoltura: New Holland ha svelato FieldOps, una nuova piattaforma web e mobile di gestione dell’azienda agricola versatile e facile da usare, disponibile per gli operatori di tutto il mondo. Svelata in Brasile nel corso dell’Agrishow 2024 e disponibile in versioni personalizzate anche per Case IH e Steyr, FieldOps integra il monitoraggio in tempo reale, la visualizzazione del monitor in remoto e l’interfaccia utente intuitiva in un unico pacchetto completo per migliorare la gestione dei dati da parte delle aziende agricole, evitando così di avere soluzioni digitali frammentate e molteplici applicazioni o piattaforme.

New Holland FieldOps, di fatto, è un’app all-in-one progettata per semplificare l’intero flusso di lavoro dei clienti, dal momento in cui si collegano alle loro macchine fino all’analisi post-stagionale. La sua nuovissima interfaccia ottimizza i flussi di lavoro, semplifica la gestione dell’azienda agricola e rende i dati accessibili da qualsiasi luogo.

Potrebbe interessarti

Anziché utilizzare più applicazioni per gestire la propria flotta mista, i clienti potranno visualizzare e monitorare tutte le loro macchine in un unico ambiente, centralizzando strumenti come New Holland PLM Connect in un’unica piattaforma. Questo consente ai clienti di accedere più facilmente ai dati relativi ai campi e all’azienda agricola e offre a qualsiasi operatore collegato la possibilità di gestire le proprie macchine da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, tramite la piattaforma mobile o web di FieldOps.

FieldOps, tutto quello che serve in un’unica soluzione

Come accennato in apertura, le caratteristiche principali di FieldOps includono il monitoraggio in tempo reale della macchina, compresa la localizzazione precisa e lo stato di servizio, la visualizzazione remota dei monitor in cabina per una migliore assistenza all’operatore, la visualizzazione dei livelli di dati agronomici per uno specifico campo nel corso della stagione e il monitoraggio delle condizioni e delle attività della macchina per individuare rapidamente i problemi prioritari.

A potenziare le capacità di FieldOps è la nuova collaborazione con Intelsat, da oltre 60 anni leader nelle comunicazioni satellitari. New Holland e CNH saranno le prime sul mercato a rendere accessibile la connettività in più aree che non dispongono di un accesso costante alla rete Internet attraverso le reti cellulari o terrestri convenzionali. Questa collaborazione risolve un importante problema per i clienti, fornendo una connettività di livello industriale appositamente realizzata per l’agricoltura. Questo livello di connessione valorizza i vantaggi delle tecnologie di precisione per gli agricoltori di ogni parte del mondo.

“L’agricoltura sta cambiando rapidamente e gli agricoltori ci chiedono sempre più spesso di supportarli con soluzioni semplici per problemi complessi. Il nostro approccio mette sempre al centro i clienti ed è nostro compito aiutarli sviluppando prodotti tecnologici che migliorino la loro produttività”, ha spiegato Carlo Lambro, Brand President di New Holland.

“FieldOps è stata creata grazie al feedback dei nostri clienti, dando priorità alla semplicità e all’intuitività dell’interfaccia. Consente agli agricoltori di migliorare l’efficienza e la redditività, a prescindere che stiano investendo in una nuova flotta o che stiano aggiungendo l’automazione a macchine esistenti.” L’applicazione FieldOps di New Holland è attualmente nelle fasi finali di sviluppo e test, con una release completa prevista entro l’anno. I visitatori di Agrishow sono invitati a richiedere una prova esclusiva durante l’evento. Ad Agrishow, New Holland metterà in mostra le ultime novità in fatto di macchine e tecnologie di precisione. Per ulteriori informazioni, visitate lo stand New Holland.

In primo piano

Nobili, ventata di novità a Enovitis 2024

Diserbatrici, trince pacciamatrici e irroratrici: Nobili cala il tris di novità in occasione di Enovitis, la fiera itinerante dedicata ai macchinari per il vigneto. Focus su OTF PLUS della gamma VENTIS

Articoli correlati