Colpo di scena in casa CNH Industrial: Gerrit Marx è stato nominato nuovo del CEO del gruppo specializzato nella produzione di macchinari Off-Highway, di cui fanno parte New Holland, Case IH e Steyr. Per ricoprire il nuovo incarico, Marx lascia ruolo di CEO del Gruppo Iveco, la società dedicata al segmento On-Highway (trasporto industriale e commerciale), nata proprio dallo spin-off con CNH Industrial due anni fa.

Marx ha traghettato il gruppo Iveco nell’era 4.0, favorendo l’integrazione delle più recenti tecnologie digitali e dei dati con l’offerta di prodotti già presente nel listino, puntando anche su collaborazioni e acquisizioni di società specializzate nel segmento digitale. Ha inoltre presieduto il settore powertrain di Iveco (rappresentato dal brand FPT), supervisionando la transizione verso sistemi di propulsione alternativi. Prima di entrare in CNH nel gennaio 2019, Marx ha lavorato per 20 anni in ruoli senior presso McKinsey, Daimler Trucks e Bain Capital, vivendo in Brasile, Cina, Europa e Giappone.

Marx succederà dunque a Scott Wine, che aveva espresso la volontà di lasciare CNH al termine dell’attuale ciclo di business plan triennale per perseguire altri interessi. Richiesta che è stata accettata dal Consiglio di Amministrazione del Gruppo. Durante gli oltre tre anni del suo mandato come CEO, CNH è diventata una pure-play nel settore agricolo e delle costruzioni dopo la scissione del Gruppo Iveco ed è ora quotata esclusivamente alla Borsa di New York. Tra i suoi successi, Wine ha realizzato tre anni consecutivi di ricavi e margini EBIT record, supervisionando il miglioramento delle prestazioni del segmento agricolo della Società, la trasformazione del segmento delle costruzioni e l’acquisizione di Raven Industries, l’azienda di tecnologie per l’agricoltura di precisione, avvenuta nel 2021.

Potrebbe interessarti

In questo periodo l’azienda ha più che raddoppiato le spese per le attività di Ricerca & Sviluppo, ha lanciato ambiziose iniziative di miglioramento dei margini e di incremento del valore. Entro maggio 2024, di fatto, avrà restituito agli azionisti più di 3 miliardi di dollari sotto forma di dividendi e riacquisti di azioni.

CNH Industrial, il commento di Heywood

“Siamo lieti di dare il benvenuto a Gerrit come CEO di CNH”, ha esordito Suzanne Heywood, presidente di CNH. “Ci auguriamo che Gerrit apporti al suo nuovo ruolo la stessa energia e concentrazione che ha dimostrato in modo così efficace alla guida di Iveco, in un momento in cui CNH sta attraversando l’attuale ciclo di ribasso del mercato finale, ponendo l’accento sulla gestione delle scorte e dei costi, sull’espansione dei margini e sullo sfruttamento del pieno potenziale del nuovo stack tecnologico. A nome del Consiglio di Amministrazione, desidero ringraziare Scott Wine per la sua leadership e il suo notevole contributo al progresso di CNH in questi anni e gli auguro ogni bene per i suoi impegni futuri”.

Con la nomina di Marx a nuovo CEO della Società che entrerà in vigore il 1° luglio 2024, il Consiglio di Amministrazione ha deciso che la presentazione dell’Investor Day prevista per il 21 maggio 2024 sarà rinviata a una data successiva per consentire a Marx di guidare la pianificazione e gli obiettivi della società per la prossima fase del suo sviluppo. Nel frattempo, i risultati finanziari del primo trimestre di CNH saranno presentati, come previsto, in una conference call il 2 maggio 2024 da Wine, che continuerà a ricoprire il ruolo di CEO della Società fino alla fine di giugno.

In primo piano

Nobili, ventata di novità a Enovitis 2024

Diserbatrici, trince pacciamatrici e irroratrici: Nobili cala il tris di novità in occasione di Enovitis, la fiera itinerante dedicata ai macchinari per il vigneto. Focus su OTF PLUS della gamma VENTIS

Articoli correlati