Landstal è un costruttore polacco di attrezzature per l’agricoltura. La gamma spazia dagli erpici a dischi fino alle seminatrici con un ampio focus su minima lavorazione e strip-till. Una scelta che deriva dalle tecniche agronomiche ormai in atto da lungo tempo nei paesi dell’Europa del nord e dell’est di cui la Polonia è stata, ed è, avanguardia. Il giovane e dinamico costruttore propone infatti attrezzature pensate in modo specifico per ridurre l’impatto sul terreno e aumentare l’efficienza operativa delle aziende agricole. Obiettivi raggiunti con coltivatori, ripuntatori, strip-till e combinate molto interessanti. Dove la necessità di rispondere alle grandi estensioni produttive polacche ha portato allo sviluppo di macchine dove robustezza e durata sono al primo posto.

Landstal realizza combinate adatte a operare in terreni di ogni genere

Le combinate di Landstal

La gamma di combinate proposte al mercato prevede soluzioni interessanti in cui regolazione idraulica della profondità, ammortizzatori a molle, protezioni meccaniche e raschiatori sono alla base della scelta delle diverse opzioni per una configurazione corretta. Ogni elemento meccanico è stato pensato per avere la minima manutenzione nel corso del tempo. La scelta di montare mozzi SKF con tenute a cartuccia si inserisce proprio in una filosofia di questo tipo. Le larghezze di lavoro partono da tre e arrivano fino a sei metri con profondità di lavoro da quattro a oltre trenta centimetri. Le dotazioni, il numero di denti e le protezioni sono studiate per adattarsi a qualsiasi tipo di terreno. Landstal produce modelli progettati specificamente per essere efficienti in condizioni molto differenti fra loro.

I coltivatori Landstal sono progettati per operare in condizioni difficili

Alla base ci sono i dischi

I dischi rappresentano la base per diverse gamme di prodotto. Stiamo parlando sia degli erpici che dei coltivatori. Il costruttore polacco propone al mercato attrezzature con elementi a disco che lavorano in modo efficiente il terreno. La combinazione fra dischi con profili differenti, dischi inclinati e rulli di diverso tipo permette di avere una lavorazione del terreno efficiente ma rispettosa degli strati profondi. La regolazione idraulica della profondità permette di adattarsi a contesti molto differenti fra loro. La combinazione con le seminatrici permette di avere un’attrezzatura efficiente e che permette, in modo concreto, di aumentare l’efficienza aziendale in lavorazioni fondamentali per le colture.

La combinazione fra coltivatore a dischi e seminatrice è uno dei punti forti di Landstal

In primo piano

Articoli correlati

Fischer, una visione sulla sostenibilità

Fischer è un costruttore italiano che ha sede a Termeno, in Alto Adige. L’azienda, fondata nel 1956, si è oggi evoluta come una delle realtà più attente alle tecniche agronomiche contemporanee. Una gamma che, basandosi su 30 modelli, arriva fino a oltre 550 versioni. Versioni che nascono dalla...

Bella Macchine Agricole, dalla “minima” al sovescio

Bella Macchine Agricole sta sempre più puntando su attrezzature per aumentare l’efficienza in campo. Il costruttore piemontese cerca da sempre di uscire dal già visto. E lo fa proponendo una gamma di macchine agricole pensate per la minima lavorazione. Tutto questo sempre con la massima attenz...

Merlini, spandiletame “alla francese”.

Merlini è un costruttore veneto di macchine agricole che ha origini nei primi anni del ‘900. Dalla sede di Isola Rizza, in provincia di Verona, la Merlini si è sviluppata in due settori molto differenti fra loro. Da un lato le macchine agricole, con una particolare propensione verso gli spandi...

APV, innovazione dall’Austria

APV è un costruttore austriaco di seminatrici e attrezzature per strip-till e minima lavorazione. Un marchio che si è dedicato in modo specifico ad approfondire soprattutto le tematiche relative alle tecniche agronomiche più innovative. Stiamo quindi parlando di sovescio, cover-crops, strip-till e m...