Massey Ferguson ha annunciato l’introduzione dei nuovi trattori compatti MF 1755 E da 54 Cv e MF 1740 E da 40 Cv all’interno della serie MF 1700 E. Entrambi i nuovi modelli sono alimentati dai più recenti motori conformi allo Stage V e sono dotati di cambio meccanico. Il modello MF 1755 E da 54 Cv è dotato di una piattaforma piatta, mentre il modello MF 1740 E da 40 Cv è dotato di una semi-piattaforma. Entrambi sono dotati di trazione integrale di serie, nonché di motori e trasmissioni dalle alte prestazioni.

In questo modo Massey Ferguson sta aumentando la scelta in questo importante e popolare settore, offrendo ora opzioni accessibili, facili da usare e di base che completano le serie MF 1500 e MF 1700 M esistenti. Questi due nuovi modelli della serie MF 1700 E sono progettati specificamente per essere facili da usare e garantire un funzionamento semplice e affidabile in un’ampia gamma di imprese.

Massey Ferguson MF 1755 E, potenza fino a 54 cv e tanta versatilità

Con una potenza di 54 Cv e un passo di 1.980 mm, il modello MF 1755 E offre la potenza, la forza e la stabilità necessarie per svolgere un’ampia gamma di lavori in piccole aziende agricole, unità orticole ed altre imprese. La potenza è fornita da un motore a quattro cilindri da 2,4 litri, lo stesso utilizzato nei modelli più grandi dell’ultima serie MF 1700 M. Questo soddisfa le severe normative sulle emissioni Stage V utilizzando l’innovativa tecnologia SCR “All in One”, progettata per la durata del trattore. La manutenzione ordinaria del motore è facilitata dal cofano monoblocco. Questo si solleva completamente, con l’assistenza di un pistone a gas, fornendo un accesso completo per i controlli e la manutenzione.

Un cambio meccanico a 12 marce avanti/12 retromarce con inversore è di serie sull’MF 1755 E. Ben collaudato sull’MF 1755 M e sull’MF 1765 M, offre quattro marce in tre gamme che vengono cambiate comodamente tramite leve montate accanto al sedile. I cambi di direzione sincronizzati vengono effettuati utilizzando la leva dell’inversore, situata sotto il volante sul lato sinistro. Con la sua capacità di sollevamento di 1.200 kg, l’attacco a tre punti Cat 1 e il flusso idraulico di 32,2 litri/min, l’MF 1755 E è in grado di gestire e azionare un’ampia gamma di attrezzi nel campo e nel cortile.

Gli operatori possono impostare l’esatta altezza di lavoro utilizzando il controllo della posizione e anche regolare le velocità di sollevamento e abbassamento del sollevatore. La presa di forza indipendente da 540 giri/min viene attivata elettroidraulicamente, utilizzando un interruttore comodamente posizionato sul cruscotto. Questo fornisce una scelta di innesto standard o di Soft Start per carichi ad alta inerzia. Un interruttore fisso della PTO montato sul parafango è di serie. Quattro isolatori in gomma galleggianti riducono al minimo le vibrazioni sulla piattaforma a pavimento piatto dell’MF 1755 E.

Appena sotto il volante si trova un cruscotto chiaro e moderno, con un grande indicatore di giri al centro, circondato da una serie completa di spie e un grande indicatore del carburante sulla sinistra. Il design egonomico della piattaforma offre un accesso chiaro e molte maniglie. Gli operatori troveranno che i comandi sono disposti in modo ordinato e logico e sono facili da raggiungere. Le coperture in plastica modellata intorno alle leve ne migliorano l’aspetto e comprendono un portabicchieri.

MF 1740 E

Dal canto suo, con i suoi 40 Cv, l’MF 1740 E ha un passo di 1.675 mm e la postazione operatore semi-piattaforma, offre la potenza e le dimensioni adatte a un’ampia gamma di compiti, dai campi alle operazioni nei frutteti o sotto copertura nei polytunnel. Un motore a tre cilindri da 1,8 litri, ben collaudato sui modelli MF 1735 M e MF 1740 M, alimenta l’MF 1740 E e soddisfa le normative sulle emissioni Stage V con lo stesso esclusivo sistema “All-in-One”, progettato per la durata del trattore. Beneficia inoltre dello stesso cofano monoblocco, che si solleva per fornire un facile accesso per la manutenzione ordinaria e l’assistenza, e di un cambio meccanico che fornisce 8 velocità in avanti/8 indietro.

I trattori MF 1740 E sono dotati, inoltre, di serie, di una presa di forza indipendente da 540 giri/min, con avviamento standard o graduale selezionabile per azionare l’attrezzatura motorizzata. Un interruttore fisso della presa di forza è inoltre montato sul parafango posteriore. Una semplice semi-piattaforma fornisce agli operatori un luogo di lavoro comodo e conveniente, con uno spesso tappeto di gomma che migliora il comfort e isola gli operatori dal rumore e dalle vibrazioni. Tutti i comandi sono posizionati comodamente su entrambi i lati del sedile. Le leve per il sollevatore e i distributori sono appena a sinistra del sedile, mentre a destra ci sono il selettore della trazione a due/quattro ruote e il cambio di gamma. C’è anche un comodo portabicchieri sul parafango.

In primo piano

Innovation Agri Tour 2022, il VIDEO della seconda tappa

La seconda tappa, dal titolo "AI e automazione. Nuovi fattori per il precision farming", si è svolta il 12 maggio. Tanti gli argomenti affrontati: dalle mappe di prescrizione "statiche", alla gestione just in time del campo che permette di conoscere le condizioni di ogni pianta momento per momento. ...

Articoli correlati