Massey Ferguson ha annunciato il lancio di MF E-Loader, una nuova funzione di controllo automatizzato che contribuisce ad aumentare l’efficienza, la precisione, la produttività e la sicurezza nelle applicazioni con i caricatori frontali.

L’MF E-Loader, gestibile direttamente dal touch-screen Datatronic 5, consente infatti agli operatori di tenere sotto controllo le funzioni del caricatore, pesare i singoli carichi, automatizzare le operazioni con la pinza, nonché impostare e memorizzare sequenze automatiche per i diversi cicli di carico. Gli operatori possono inoltre utilizzare MF E-Loader per preimpostare i limiti di sollevamento superiore e inferiore e regolare gli angoli per le operazioni con i componenti agganciati.

MF E-Loader è subito disponibile sui nuovi modelli MF 5S, MF 6S e MF 7S, e da aprile 2022 anche sulla serie MF 8S.

MF E-Loader, la digitalizzazione Massey Ferguson

Tra le novità introdotte c’è la possibilità di effettuare la pesatura automatica e in movimento, una funzione che aggiunge maggiore precisione a una serie di operazioni, dal riempimento dei carri miscelatori alla registrazione dei pesi delle balle. Questa tipologia di pesatura consente inoltre di registrare con precisione il peso delle granaglie vendute o acquistate, pesando e registrando automaticamente ogni voce, carico o lavoro.

I pesi possono essere registrati singolarmente, come carichi separati o come totali giornalieri. È possibile salvare fino a 20 diverse configurazioni per il contatore, in modo da riutilizzare comodamente le impostazioni preferite dall’utente. I dati possono essere esportati in una chiavetta USB sotto forma di file CSV (o come semplice foglio di calcolo) per tenere sotto controllo ogni attività svolta dal caricatore.

Controllo completo con Datatronic 5

Oltre ad attivare la nuova opzione di scuotimento della benna, MF E-Loader consente agli operatori di regolare la portata dell’impianto idraulico e di scegliere tra posizioni preimpostate, manuali o con flottante. Tutte queste impostazioni sono regolabili con un indicatore a scorrimento nel touch-screen.

Una semplice opzione di automazione consente di semplificare i cicli di carico ripetitivi. Gli operatori possono preimpostare i limiti superiori e inferiori per gli attrezzi di sollevamento e di abbassamento, nonché per la posizione della benna/forca. È possibile automatizzare anche l’inclinazione della benna per le operazioni di ribaltamento e svuotamento automatico e le funzioni della pinza, che si può aprire e chiudere in base ai movimenti del caricatore.

Massey Ferguson offre per E-Loader una predisposizione di fabbrica su un’ampia gamma di caricatori MF FL a sollevamento parallelo o standard, per soddisfare ogni esigenza di sollevamento e caricamento. Inoltre, molti trattori sono ora disponibili con il sottotelaio del caricatore completamente integrato e montato in fabbrica.

Il commento

“MF E-Loader porta le operazioni di carico a un nuovo livello di facilità d’uso, precisione e prestazioni”, dichiara Thierry Lhotte, Vicepresidente e Amministratore delegato di Massey Ferguson Europa e Medio Oriente. “Aggiunge ai trattori Massey Ferguson una gamma di funzioni intelligenti ed esclusive, progettate appositamente per migliorare le prestazioni con i caricatori”.

“Oltre a vantare un’ottima manovrabilità, questi trattori garantiscono una visibilità eccellente grazie al cofano sottile e ribassato, mentre il tettuccio Visio favorisce il controllo del carico durante il sollevamento. Le elevate prestazioni dell’impianto idraulico velocizzano le operazioni, mentre il cambio con inversore, il passaggio in folle col pedale del freno e il joystick multifunzione dedicato fanno di Massey Ferguson la scelta ideale in termini di movimentazione dei materiali”.

In primo piano

Articoli correlati

MA/AG IDL, per interrare con efficienza

MA/AG ha da sempre l’obiettivo di aumentare l’efficienza in campo. Un mantra a cui non sfugge nemmeno l’interramento dei liquami. L’obbligo normativo ha infatti portato lo sviluppo di un’ampia gamma di attrezzature dedicate a questo scopo. Non senza “invenzioni&#8...