ATG Alliance Agristar II

New Holland T5.140 Dynamic Command, cambio di gioco

Facciamo subito una precisazione: più che una prova in campo, questo è stato un test in pista. Sì, perché New Holland ha scelto il circuito Cnh Industrial del Lingotto a Torino per la prima presa di contatto con la nuova gamma T5 Dynamic Command.

New Holland T5.140 Dynamic Command

Ripercorrendo la storia recente, il T5 era salito agli onori della cronaca nel 2018 con l’introduzione della trasmissione Auto Command abbinata a una motorizzazione già allora emissionata Stage V; il nome commerciale Dynamic Command, invece, lo abbiamo conosciuto per la prima volta nel 2017, quando l’innovativo cambio semi-powershift debuttò sulla gamma T6 Stage IV.

New Holland T5.140 Dynamic Command, nel segno della doppia frizione

Ricordate? Ebbene, il protagonista di questa prova rappresenta l’interessante inedito sodalizio tra l’evoluta serie T5 e la moderna tecnologia a doppia frizione, messa a punto per offrire praticità di guida e comfort di primissimo livello ai tanti agricoltori che non vogliono la variazione continua. Tutti i quattro modelli della nuova generazione T5 Stage V sono proposti sia in versione Auto Command sia in versione Dynamic Command; noi abbiamo avuto l’opportunità di testare il ‘dual clutch’ sul modello di punta della gamma, il T5.140.

New Holland T5.140 Dynamic Command

Il nuovo T5 si propone come un vero e proprio jolly aziendale, in grado di esprimersi con disinvoltura in un ampio ventaglio di applicazioni. Il passo più corto e il minor peso rispetto al T6 garantiscono una superiore versatilità d’impiego, seppur sotto il cofano sia montato lo stesso quattro cilindri installato sui fratelli maggiori. La nuova gamma T5 adotta infatti la polivalente unità Fpt Nef da 4,5 litri che assicura prestazioni migliori rispetto all’F5C da 3,4 litri impiegato sulle generazioni precedenti. Sul modello oggetto della nostra prova, la taratura prevede una potenza nominale di 130 cavalli e una massima di 140.

Motore Fpt Nef Stage V e nuovo cambio ‘made in Modena’

La curva di potenza, con il picco a un regime motore di 1.800 giri al minuto, è disegnata su misura per le più frequenti esigenze aziendali. La coppia massima di 64,2 chilogrammetri è invece disponibile a soli 1.300 giri al minuto e si traduce in un atteggiamento brillante anche a basso regime. La conformità allo Stage V è garantita dall’ormai ben nota tecnologia Hi-eScr 2 sviluppata da Fpt Industrial, contraddistinta da un modulo di post-trattamento compatto che integra l’Scr, il Doc e l’iniettore dell’AdBlue in modo da non impattare sul layout del trattore.

New Holland T5.140 Dynamic Command

GUARDA GRATIS LO SFOGLIABILE DIGITALE

Scopri di più

Leggi la prova completa sulla rivista Trattori
GUARDA GRATIS LO SFOGLIABILE DIGITALE
2020-06-06T11:24:06+02:005 Giugno 2020|Categorie: PROVE|Tag: , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio