Dopo l’assestamento post Brexit il mercato dei trattori nel Regno Unito è tornato a crescere, e complice anche l’arretramento della Polonia, torna al quarto posto per numero di immatricolazioni in Europa. Le vendite oltremanica sono aumentate del 2 per cento nel 2023, toccando quota 11.816 unità, non lontano dal picco di 12.040 trattori registrato nel 2019. I dati forniti dal dipartimento economico dell’Agricultural Engineers Association (AEA) sono poi riferiti ai soli trattori di potenza superiore ai 50 cavalli.

Prendendo in considerazione anche i trattori compatti e subcompatti, il dato dovrebbe dunque aumentare di almeno altre 1.500 unità arrivando sicuramente ben oltre quota 13mila trattori venduti. L’inghilterra si conferma un mercato ‘ricco’, e nel 2023 la crescita è stata principalmente al vertice della fascia di potenza, con la potenza media dei trattori immatricolati che ha raggiunto i 174 cavalli, oltre 5 in più rispetto al 2022 e oltre il precedente record stabilito nel 2020.

Purtroppo le statistiche per brand sono aggiornate solo al 2022, quando il più venduto è stato John Deere con una quota di mercato del 30,4 per cento (in questo caso il dato è riferito al totale di 13.017 trattori di ogni classe di potenza compresi i compatti al di sotto dei 50 cavalli). New Holland detiene il 16,3 per cento di quota e Massey Ferguson il 10,6. A levello di gruppi, dietro John Deere si piazza CNH col 26 per cento di quota e Agco col 22,2.

In primo piano

Nobili, ventata di novità a Enovitis 2024

Diserbatrici, trince pacciamatrici e irroratrici: Nobili cala il tris di novità in occasione di Enovitis, la fiera itinerante dedicata ai macchinari per il vigneto. Focus su OTF PLUS della gamma VENTIS

Articoli correlati