Dopo la recente incetta di premi ai concorsi internazionali (che hanno visto protagonisti sia i sollevatori telescopici di nuova concezione che gli innovativi sistemi propulsivi a idrogeno), JCB ha festeggiato un altro traguardo, storico a giudicare dalla portata dei numeri in gioco. Dalla linea produttiva JCB Power Systems nel Derbyshire è infatti uscito il 750.000° motore del marchio, 17 anni dopo l’avvio della produzione, nel 2004. Un segmento che ha sin da subito riscontrato un successo clamoroso, tanto che la produzione di motori è stata successivamente estesa anche all’India (nel 2011), contribuendo a fare diventare JCB un nome di riferimento nel campo dei sistemi propulsivi.

JCB, il Derbyshire è in festa

Il presidente del Gruppo inglese Lord Bamford ha dichiarato: “750.000 motori sono una pietra miliare se si considera che abbiamo iniziato a produrre solo 17 anni fa. In questo periodo i traguardi raggiunti con i nostri motori sono tanti, inclusi due record mondiali di velocità su terra. Con lo sviluppo del nostro nuovo motore a idrogeno, in arrivo c’è molto di più, e il futuro per il business dei motori JCB appare molto luminoso”.

Più della metà dei 750.000 motori sono stati realizzati presso lo stabilimento JCB Power Systems, che produce la gamma di propulsori da 55 a 212 kW. I motori sono utilizzati per l’equipaggiamento dei mezzi JCB e di quelli dei clienti che producono altri tipi di macchine e attrezzature come spazzatrici stradali, vagli, frantoi e rimorchiatori.

Lo stabilimento in India di Delhi attualmente produce circa 48 varianti di motore, sia per il mercato indiano che destinati all’esportazione. Tra i momenti salienti degli ultimi 17 anni di produzione di motori si distingue il “Queen’s Award for International Trade” assegnato a JCB Power Systems nel 2016 che ha premiato una crescita del 325% nelle vendite di componenti per terze parti.

In primo piano

Articoli correlati

BKT scende in campo con gli pneumatici dedicati alle gru mobili

BKT, colosso indiano degli pneumatici off-highway, ha fatto il punto sulla sua offerta dedicata al settore delle gru mobili, macchinari che svolgono diversi compiti nell’ambito industriale, delle costruzioni e delle infrastrutture. Possono solitamente viaggiare ad alte velocità e raggiungere 80 km/h...