Oltre all’introduzione di nuovi modelli e allestimenti specifici, il produttore inglese JCB ha annunciato l’arrivo di importanti novità per la Serie III dei sollevatori telescopici Loadall, a partire dall’implementazione del propulsore JCB 448 DieselMAX da 4,8 litri, fino ad arrivare all’estensione a nuovi modelli dell’innovativa trasmissione duale DualTech VT, tecnologia che combina azionamento idrostatico per le basse velocità e trasmissione diretta meccanica powershift per le velocità più elevate in modo da massimizzare prestazioni e versatilità.

JCB Agri Serie III, migliorata la capacità di sollevamento

Per quanto riguarda in particolare tre fra i modelli di punta della gamma di sollevatori telescopici Agri Serie III, il 532-70, il 542-70 e il 536-95, queste macchine si caratterizzano per una maggiore capacità di sollevamento, l’incremento della portata alla massima altezza del 25% e dell’11% al massimo sbraccio orizzontale e l’adozione della cabina Serie III, la più moderna, ergonomica e confortevole del mercato.

I tre modelli sono ora alimentati da motori JCB 448 DieselMAX da 4,8 litri equipaggiati da un compatto pacchetto di tecnologie di post-trattamento dei gas di scarico per ottemperare ai limiti di emissione dello standard EU Stage V e con specifiche tarature di potenza per gli allestimenti AGRI TL, Agri Super 40, AGRI Super DTVT e AGRI Xtra DTVT.

I motori, fino a 150 cv di potenza

Nei modelli AGRI TL, il motore mantiene una potenza di 110 CV (81kW) e una coppia di 516 Nm; le versioni AGRI Super 40 possono contare su ulteriori 5 CV (4kW) e una potenza di 130 CV (97kW) per una coppia di 550Nm; anche sui modelli AGRI Xtra DTVT sono previsti ulteriori 5 CV (4kW) e una potenza di 150 CV (112kW), oltre a un aumento del 7% della coppia massima, pari a 600 Nm, per prestazioni più brillanti.

Questi collaudati motori sono stati allestiti per soddisfare i più recenti e stringenti limiti alle emissioni di particolato e NOx dell’UE, eliminando al contempo il ricircolo dei gas di scarico (EGR) e il turbocompressore a geometria variabile, che è stato sostituito da una più semplice turbina wastegate a controllo elettronico. Allo stesso tempo, prestazioni e richieste manutentive sono rimaste invariate, mentre l’avanzata tecnologia combinata di trattamento dei gas di scarico SCR/DPF può essere ancora alloggiata tranquillamente nel vano motore e il terminale di scarico è stato sostituito da uno sfiato aerodinamico che migliora ulteriormente la visibilità posteriore della gamma Loadall, già best in class del segmento.

L’efficiente combustione del motore DieselMAX non solo aiuta a ridurre al minimo il processo di post trattamento ma contribuisce anche a migliorare i consumi di carburante, ulteriormente ottimizzati dalla nuova funzione Auto Stop che arresta il motore dopo un determinato intervallo di tempo a regime di rotazione minimo riducendo gli sprechi.

JCB, una serie di allestimenti personalizzati per la gamma di telescopici Loadall

I nuovi modelli, che ora raggiungono una velocità massima di 40 km/h in tutte le versioni disponibili grazie all’implementazione del propulsore JCB 448 DieselMAX da 4,8 litri, vengono proposti in quattro nuovi allestimenti, ognuno dei quali presenta una serie di caratteristiche innovative rispetto alle versioni precedenti. Partendo dal JCB Loadall 532-70, questo viene innanzitutto proposto nella versione Agri TL arricchita dal bracciolo destro con servocomando elettroproporzionale integrato e motorizzata nella taratura da 110 CV – 81 kW, dotata di trasmissione powershift JCB TorqueLock 4 a quattro rapporti da 40 Km/h, assale anteriore con differenziale Max-Trac e blocco del convertitore di coppia per una più efficiente trasmissione diretta del moto.

A questo allestimento si affianca il nuovo Agri Super 40, che amplia la già ricca dotazione del modello base includendo l’assale LSD – Limited Slip Diff, il sistema antibeccheggio automatico Smooth Ride e una taratura del motore potenziata che rispetto alla versione precedente guadagna 5 CV passando da 125 a 130 CV, mentre la trasmissione rimane la classica powershift JCB a quattro rapporti da 40 km/h. Assoluta novità è anche l’allestimento AGRI Super DTVT, sempre equipaggiato dal JCB 448 DieselMAX nella taratura da 130 CV – 97 kW ma affiancato dalla trasmissione idromeccanica DualTech VT, che per la prima volta rende disponibili i vantaggi dell’azionamento idrostatico a bassa velocità in termini di precisione e fluidità e l’elevata efficienza della trasmissione meccanica anche alle aziende zootecniche di piccole e medie dimensioni.

Le novità anche nella cabina

Al top degli allestimenti troviamo la versione AGRI Xtra DTVT, equipaggiata dal JCB 448 DieselMAX nella sua taratura più potente da 150 CV – 112 kW e dalla trasmissione duale JCB DualTech VT. Assale anteriore LSD, stacco doppia trazione automatico e sistema antibeccheggio SRS automatico sono alcuni dei plus offerti da questo allestimento, che propone i Loadall Serie III nella loro versione più completa.

Tutti gli altri modelli della gamma – in particolare il 542-70 e il 536-95 – sono disponibili negli allestimenti AGRI TL 110 CV (81kW) con trasmissione JCB TorqueLock 4, Agri Super 40 130 CV (97kW) con trasmissione Powershift a quattro velocità o DualTech VT, AGRI Super DTVT con motore da 130 CV e trasmissione DualTech VT e AGRI Xtra DTVT con motore da 150 CV e trasmissione DualTech VT. La velocità massima di 40 Km/h è ora di serie su tutti i modelli da 6 m, 7 m e 9,5 m per trasferimenti più rapidi grazie a una nuova combinazione di trasmissione e assali negli allestimenti dotati di trasmissione Powershift a quattro velocità.

Tutti i sollevatori telescopici Loadall Serie III sono ora disponibili di serie con joystick montato sul sedile, che offre il massimo in termini di comfort e praticità insieme alla cabina Command Plus, caratterizzata da una eccezionale visibilità, un ordinato layout dei comandi e un’ampia abitabilità. L’aria condizionata è standard nelle versioni AGRI TL, AGRI Super 40 e AGRI Super DTVT, mentre sui modelli AGRI Xtra DTVT il climatizzatore standard può essere aggiornato alla versione automatica.

In primo piano

Articoli correlati

JCB, non solo telescopici: ecco le gamme AGRI

Insieme a Giuseppe Secchi, specialista di prodotto marketing di JCB, abbiamo fatto il punto sulle gamme Agri del brand inglese. Così versatili da essere foriere di non poche sorprese, anche grazie alla combinazione di allestimenti personalizzati e ingegnosità delle imprese locali