ATG Alliance Agristar II

Massey Ferguson 3709 AL. Per tutte le esigenze

Massey Ferguson 3709 AL

L’occasione per testare il Massey Ferguson 3709 AL è capitata lo scorso autunno grazie all’inclusione del compatto di casa Agco nel lotto dei finalisti del Tractor of the year 2020, per la categoria Best of Specialized. In realtà, va detto, le versioni AL della serie 3700 avrebbero potuto gareggiare anche per il Best Utility, poiché le dimensioni e le prestazioni sono assimiliabili a quelle degli aziendali puri, pur nascendo, almeno sulla carta, per impieghi collinari e montani.

Massey Ferguson 3709 AL. Un po’ specializzato, un po’ utility di lusso

In effetti l’estensione della gamma 3700 Massey Ferguson può ricordare la serie 3600 A o Standard di una decina d’anni fa creata ad hoc per l’azienda con larghezza minima intorno ai 1.700 millimetri e piattaforma o tunnel a seconda dalle esigenze in altezza. Ma in questo caso l’allestimento standard di partenza è molto più ricco per non andare a sovrapporsi agli utility entry level della serie Global. Ecco dunque che a livello di specifiche la gamma 3700 AL risulta praticamente unica nel segmento ‘multipourpose’ al di sotto dei 100 cavalli.

Massey Ferguson 3709 AL

Rispetto alla serie 3700 da vigneto e frutteto, gli AL, che sta per ‘Alpine’, hanno come principale destinazione d’uso i terreni collinari o montuosi, senza disdegnare le applicazioni municipali e aziendali con una speciale predilezione per l’abbinamento con caricatore frontale. Proprio per migliorare la stabilità del mezzo sui declivi i 3700 AL sfruttano un inedito telaio che garantisce un passo di 2.156 millimetri contro i 2.080 delle versioni da filari, oltre a una larghezza massima posteriore di 2.360 millimetri e alla possibilità di montare pneumatici R30. In effetti abbiamo potuto testare la macchina su dislivelli piuttosto importanti confermando una stabilità fuori dal comune, specie nei ‘tagli’ trasversali.

Tanta Italia nei nuovi Alpine dal motore Fpt alla driveline Carrarro

Con una massa di 3.355 chili senza zavorre la macchina è ben piazzata a terra ed è in grado di supportare agevolamente abbinamenti anche in contemporanea con attrezzature portate  sia posteriormente che anteriormente per un peso massimo ammissibile scaricabile a terra di 5.100 chili. La manovrabilità è garantita dai 55 gradi di angolo di sterzo dell’assale anteriore rigido, corredato anche di un angolo di oscillazione di 8 gradi e del differenziale a slittamento limitato. La serie è offerta in tre modelli con potenze da 75, 85 e 95 cavalli. La versione testata in queste pagine è la più potente, ovvero il 3709 AL. Sotto il cofano, il cui design ricalca quello già adottato per gli altri 3700, lavora il quattro cilindri Fpt da 3,4 litri

Massey Ferguson 3709 AL

ABBONATI SUBITO

Scopri di più

Leggi la prova completa sulla rivista Trattori
ABBONATI SUBITO
2020-03-03T19:29:45+01:003 Marzo 2020|Categorie: PROVE|Tag: , , , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio