Fendt

New Holland TV 140. Largo all’articolato

Correva l’anno 1998 quando sbarcò in Italia l’inedito New Holland TV 140.

Gemello dello statunitense Ford serie 60, apprezzato negli Usa e in Canada, era un trattore articolato da 140 cavalli nato per il duplice impiego in campo agricolo e movimento terra. 

New Holland TV 140

New Holland TV 140

Reversibile al 100 per cento

Progettato per essere reversibile al 100 per cento, consentiva all’operatore di roteare su se stesso. Questo, in pochi secondi e senza doversi alzare dal sedile o perdere il controllo dei comandi. 

Ne derivava una elevata flessibilità d’impiego che ampliava le possibilità operative del TV rispetto ai trattori tradizionali.

Da questi, in effetti, riprendeva la capacità di lavoro in campo tipica di una macchina da 140 cavalli. Di questi, 105 disponibili alla presa di forza. 

New Holland TV 140

Di suo ci metteva la possibilità di lavorare come vera e propria macchina movimento terra (la pala caricatrice anteriore si collegava e scollegava in 4 minuti). Oppure, come sollevatore capace di proporsi con una maggior agilità rispetto ai telehandler dell’epoca. 

Girava su se stesso in meno di 4 metri

Proprio questa caratteristica rappresentava la peculiarità più eclatante del TV 140, un bestione lungo quasi quattro metri e mezzo e largo due che girava su stesso in 3,6 metri.

A muoverlo era il 6 cilindri da 7 litri della serie Genesis, nato specificatamente per gli utilizzi agricoli, che trovava il picco di coppia a 1.400 giri con una risalita del 42 per cento.

New Holland TV 140

In abbinamento una trasmissione idrostatica asservita da un cambio meccanico a tre rapporti selezionabili elettroidraulicamente.

8, 13 o 31 chilometri all’ora erano le velocità massime che si potevano toccare in ciascuna delle tre gamme disponibili e sempre con la possibilità di svincolare il regime di rotazione del motore dalla velocità di trasferimento. L’impianto idraulico sfruttava un circuito chiuso  con rilevatore di carico  e pompa da 113 o 132 litri al minuto per sollevare fino a 3 mila chili posteriormente e 2 mila anteriormente.

2020-07-13T21:31:12+02:0021 Maggio 2020|Categorie: LEGGENDE|Tag: , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio