Trattori Arbos 5130

Voglia di viaggiare, curiosità, preparazione fisica e adattabilità, queste sono alcune delle qualità richieste alle protagoniste dei viaggi di Donnavventura, il docu-reality che ormai dal 1997 ci accompagna dagli schermi di Retequattro nelle zone più affascinanti e recondite del mondo. Non semplici viaggi, ma vere e proprie spedizioni avventurose nelle quali le conduttrici-esploratrici devono dar fondo a tutta la propria abilità e spirito di intraprendenza per affrontare qualsiasi tipo di situazione.

Ed è per questo che due trattori Arbos 5130 sono entrati in scena alle selezioni finali delle future ‘reporter di viaggio’ dell’edizione 2019, che anche quest’anno, come da tradizione, si sono svolte a La Thuile, in Valle D’Aosta, nel weekend dal 20 al 22 luglio.

Gli Arbos 5130 e le aspiranti ‘esploratrici’

Tra i test attitudinali che le candidate, un’ottantina di ragazze provenienti da tutta Italia, hanno dovuto affrontare per entrare a far parte della squadra di Donnavventura, c’è stata infatti anche la prova di guida del trattore, che immancabilmente è stato uno dei momenti più divertenti per le ragazze, entusiaste di mettersi al volante di queste macchine e tutte piacevolmente colpite dall’affascinante design degli Arbos 5130.

Supportate dagli istruttori Arbos e dalle ‘veterane’ delle passate edizioni, le candidate sono state istruite sul funzionamento dei due 5130 (ma c’è anche chi aveva già guidato il trattore di famiglia) e si sono lanciate su un percorso di montagna, incastonato nello splendido paesaggio alpino, dando sfoggia delle proprie doti di ‘pilotaggio’.

Trattori Arbos 5130

E se la sono cavata alla grande! Del resto l’elegante cabina dei 5130 offre il massimo del comfort, e la trasmissione meccanica è intuitiva e semplice da azionare. E chissà mai che in una delle prossime spedizioni un pezzo di tragitto non venga fatto proprio in trattore…

Arbos 5130, progettati e realizzati in Italia

Prodotti nei rinnovati stabilimenti Goldoni di Migliarina di Carpi, gli Arbos della Serie 5000 sono il primo frutto tangibile degli investimenti in Italia del gruppo cinese Lovol. Disponibili in tre diverse potenze da 110, 122 e 136 cavalli erogati dal 4 cilindri Kohler 3404 TCR da 3.400 cc, montano una trasmissione a 3 gamme e 5 marce con riduttore, per complessivi 30 rapporti in entrambi i sensi di marcia.

L’impianto idraulico è costituito da una pompa a ingranaggi da 70 litri al minuto che serve fino a 3 distributori ausiliari posteriori e il sollevatore da 4.400 chili di capacità. Dalla prima spedizione nel deserto del Sahara, Donnavventura, con le sue donne intraprendenti e coraggiose che affrontano con determinazione ostacoli e fatiche di ogni tipo, ha toccato ormai tutti e 5 i continenti. 

Delle tante aspiranti di quest’anno, al termine del weekend di selezione solo otto sono state scelte per affrontare un’altra settimana di training operativo a La Thuile, quella decisiva che stabilirà definitivamente quali saranno le 4 ragazze che prenderanno parte alla prossima spedizione, che parte da Venezia il 24 agosto per una destinazione ancora da svelare, e che potremo seguire su Retequattro nel corso del 2019.

Trattori Arbos 5130

In primo piano

Merlo e Pontina Trattori. Un riferimento sicuro.

Merlo e Pontina Trattori collaborano ormai da oltre 15 anni con una diffusione capillare sul territorio laziale. Un rapporto di reciproca fiducia al servizio dell’Agro Pontino, una delle zone a vocazione agricola più interessanti del nostro paese. La particolare genesi storica di questa piana ...

Articoli correlati

McCormick X7.624 VT-Drive

In prova col nuovo McCormick X7.624 VT-Drive. Trasmissione a variazione continua ZF a 4 gamme, motore FPT Beta Power a 6 cilindri da 6,7 litri, 240 CV di potenza massima con Power Plus.

Merlo & Barale Stefano, i telescopici a Cuneo

Merlo crede nella rete vendita organizzata. E la Barale Stefano ben rappresenta il marchio italiano proprio nella provincia di Cuneo, suo territorio di origine. Essere concessionari Merlo in provincia di Cuneo non è sicuramente un ruolo semplice. Ma la storica struttura distributiva di Fossano è un ...

Merlo & Caporalplant, 15 telescopici per la biodiversità

A Canosa di Puglia c’è il più grande vivaio europeo di piante mediterranee. Dove la famiglia Caporale utilizza 15 telescopici Merlo per la logistica di un’incredibile oasi di biodiversità. Curare la logistica di 100 ettari di vivaio non è assolutamente semplice. Ed è per questo che la fa...