Same Explorer 1200x120

Deutz-Fahr protagonista al Guggenheim Museum di New York

Deutz-Fahr protagonista al Guggenheim Museum di New York

Dallo scorso febbraio, un trattore Deutz-Fahr 9340 TTV Warrior (ma con la tradizionale livrea verde) è protagonista sulla Fifth Avenue di New York. Proprio davanti all’ingresso principale del Solomon R. Guggenheim Museum, come icona di benvenuto alla mostra Countryside, The Future’,con l’arco dei propri parafanghi a strizzare l’occhio alle curve dell’edificio di Frank Lloyd Wright.

Un trattore Deutz-Fahr ambasciatore dell’agricoltura nella Grande Mela

Va precisato che attualmente il museo è chiuso nell’ambito dei provvedimenti legati alla pandemia di Covid-19, ma i contenuti relativi alla mostra sono disponibili su Guggenheim.org/countryside.

La mostra che il Guggenheim Museum ha allestito è decisamente singolare. Mostra in collaborazione con l’architetto Rem Koolhaas e il suo studio di ricerca e design, AMO. La singolarità è evidente fin da subito. A partire proprio dal mezzo Deutz-Fahr che accoglie i visitatori all’ingresso di uno dei musei simbolo di New York. Un trattore supertecnologico da oltre 15 tonnellate, accanto a un modulo dove, sotto la luce ottimizzata di LED apparentemente rosa, vengono coltivati pomodori nel corso de mostra.

Queste due installazioni vogliono essere ambasciatori ufficiali della campagna di fronte a Central Park.

Se la presenza di un trattore sulla Fifth Avenue appare assurda e fuori luogo, questo è proprio l’effetto atteso. Rem Koolhaas desidera infatti che gli abitanti delle città smettano di trascurare l’altro 98% della superficie terrestre non urbana. Grande agricoltura, grandi macchine, grande energia e grandi numeri. La nuova mostra dell’architetto e teorico olandese dipinge un mondo agricolo oltre il suo mito, che guarda al futuro senza nostalgia per il passato.

Deutz-Fahr protagonista al Guggenheim Museum di New York

2020-07-19T00:06:12+02:0018 Luglio 2020|Categorie: EVENTI|Tag: , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio