Contoterzisti, operatori del settore compostaggio e soprattutto aziende che producono biogas saranno i più attenti estimatori degli upgrade previsti per le pale gommate New Holland serie D. La gamma conta quattro modelli tra i 144 e i 234 cavalli di potenza massima erogati dal quattro cilindri Nef N45 nel caso del modello d’attacco e dal corrispondente sei cilindri N67 per gli altri tre, con i due più potenti in versione Stage V (Stage IV per gli altri). il motore in posizione molto arretrata rispetto all’assale posteriore consente di ottimizzare il bilanciamento ed evitare di dover aggiungere contrappesi.

L’accesso da terra ai punti del motore soggetti a manutenzione è inoltre facilitato poiché non vi sono radiatori impilati da superare. La ventola reversibile, disponibile su richiesta, è programmabile in modo tale da espellere aria separatamente da ciascuno dei cinque radiatori, così che ognuno di essi possa godere di un afflusso diretto di aria fresca. Per adattare la potenza erogata alle esigenze del lavoro è possibile settare il propulsore su 4 modalità: Eco, per massimizzare il risparmio di combustibile; Standard, per le normali operazioni di trasporto e carico; Max, per una spinta aggressiva e salite ripide, e Auto, per un’erogazione immediata della potenza. Un’importante miglioria riguarda l’estensione dei tagliandi di manutenzione da 500 a 1.000 ore, con un conseguente risparmio fino al 20 per cento.

New Holland

New Holland, ecco le trasmissioni delle nuove pale gommate della Serie D

Due le trasmissioni a disposizione a seconda del modello scelto, entrambi estremamente robuste e studiate per supportare cicli di lavoro fino a 17 ore giornaliere. Di base i modelli 110, 130 e 170 montano il Powershift a 4 marce con Intelligent Clutch Cut-Off, mentre il modello di punta 190 si avvale del Powershift a 5 marce con frizione di blocco (disaccoppiamento della frizione proporzionale all’intensità della frenata). Questa opzione è disponibile su richiesta anche per i due modelli intermedi 130 e 170.

Il convertitore di coppia è in grado di bloccarsi nelle marce superiori per garantire il trasferimento del 100 per cento della potenza del motore agli assali. Grazie alla funzione Power Inch integrata, la trasmissione eroga una potenza di spinta ottimizzata e impedisce l’arretramento. Tutti i modelli sono dotati di funzione ‘Kick-down’ della trasmissione, azionabile tramite un pulsante sul joystick, che fornisce l’accesso rapido a una marcia inferiore per ottimizzare la potenza in fase di spinta o di salita. Il W110 D e il W130 D montano assali anteriori e posteriori a slittamento limitato.

Col Power Inch potenza ottimizzata

In optional i ponti heavy-duty con differenziale anteriore autobloccante al 100 per cento che è invece di serie sul W170 D e sul W190 D in abbinamento a un differenziale completamente aperto nell’assale posteriore. Il differenziale anteriore può anche essere azionato manualmente mediante un interruttore a pedale. L’oscillazione dell’assale posteriore permette di mantenere la stabilità anche durante l’attraversamento di grandi mucchi di materiale nel corso delle operazioni sugli insilati erbacei e di ammucchiamento del mais. Per velocizzare i cicli di carico, rilasciando il pedale della frizione il caricatore si arresterà senza dover utilizzare il freno. Premendo quest’ultimo, la potenza del motore sarà deviata completamente all’impianto idraulico per assicurare le massime prestazioni di carico.

L’impianto è a centro chiuso con rilevazione del carico per consentire di regolare la portata a seconda delle esigenze, per sollevare e abbassare rapidamente il braccio o per il carico e scarico dell’attrezzo. I modelli W170 D e W 190 D sono dotati di pompe tandem per garantire una capacità superiore (206 e 236 litri al minuto). Tutta la gamma è equipaggiata di serie col braccio Z-Bar, costruito partendo da una piastra di acciaio spessa 45 millimetri, soluzione ideale nelle applicazioni come la movimentazione delle granaglie, del compost e del suolo, in cui sono fondamentali le prestazioni di scavo e di spinta oltre che un’elevata forza di strappo.

New Holland

New Holland Serie D, guarda come “sbraccio”

A seconda delle priorità di movimentazione è poi possibile optare per il braccio standard o il braccio ‘Long Reach’. Per lavorare con forche per insilati, spingigranella e benne heavy duty è consigliabile la prima opzione mentre per i lavori di movimentazione secondaria, tra cui la gestione dello stoccaggio intensivo di granella, il compostaggio, le operazioni di carico di veicoli e lo stoccaggio, è preferibile il braccio Long Reach che aumenta l’altezza di scarico tra i 400 e i 500 millimetri. Sui modelli W130 D e W170 D, è ora disponibile in optional anche il braccio portattrezzi Tool Carrier a cinematismo parallelo per migliorare la visibilità nella movimentazione di pallet e balle con forche e attrezzi speciali.

Numerosi gli automatismi a disposizione tra cui il sollevamento all’altezza predeterminata, il ritorno al livello di scavo preimpostato e il sollevamento del braccio all’altezza preimpostata per trasferimento/ ciclo tra carico e scarico. Su richiesta anche il sistema di sospensione Auto Glide. L’attacco rapido idraulico heavy-duty è compatibile con un’ampia gamma di attrezzi per garantirne la massima versatilità e rapidità di montaggio. La cabina di nuova generazione, progettata specificamente per le pale gommate della serie D, offre una visibilità panoramica, un comfort e un livello di sicurezza dell’operatore ai vertici della categoria.

New Holland

Tutto facile col joystick sul sedile

La cabina delle pale gommate New Holland, certificata FOPS e ROPS, è dotata di parabrezza curvo monoblocco che per una visibilità ininterrotta del braccio con un’eccellente visuale frontale anteriore a braccio alzato. Il joystick montato sul sedile è provvisto di un bracciolo completamente regolabile, e la consolle laterale riprogettata garantisce che tutte le funzioni principali della macchina siano sempre a portata di mano. Per i lavori di movimentazione generici nei cortili e nei silos, il sedile premium riscaldato con sospensione pneumatica è di serie. Disponibile su richiesta un sedile deluxe riscaldato dotato di sospensione pneumatica attiva e poggiatesta. Il monitor a colori da 8 pollici dispone di uno schermo touch-screen per un utilizzo più intuitivo.

I nuovi pulsanti di accesso rapido configurabili montati comodamente a portata di mano dell’operatore consentono di interagire con lo schermo senza che si debbano interrompere le operazioni. È possibile impostare una vasta gamma di parametri operativi, quali la marcia di avviamento, la portata e le modalità di funzionamento del motore. Con un’intensità luminosa di 43.000 lumen il pacchetto luci avanzato trasforma la notte in giorno per lavorare in modo sicuro ed efficiente anche nell’oscurità.

In primo piano

Merlo e Pontina Trattori. Un riferimento sicuro.

Merlo e Pontina Trattori collaborano ormai da oltre 15 anni con una diffusione capillare sul territorio laziale. Un rapporto di reciproca fiducia al servizio dell’Agro Pontino, una delle zone a vocazione agricola più interessanti del nostro paese. La particolare genesi storica di questa piana ...

Articoli correlati

Merlo e Pontina Trattori. Un riferimento sicuro.

Merlo e Pontina Trattori collaborano ormai da oltre 15 anni con una diffusione capillare sul territorio laziale. Un rapporto di reciproca fiducia al servizio dell’Agro Pontino, una delle zone a vocazione agricola più interessanti del nostro paese. La particolare genesi storica di questa piana ...